Un’estate con il vento in poppa è stata sufficiente a mettersi alle spalle la frenata causata dal lockdown.

In casa Pixelo, il brand italiano che realizza e fornisce piattaforme per la gestione del gioco online a concessionari sia in Italia che in altri paesi esteri, si guarda al futuro con grande ottimismo.

Anche perchè, la ripartenza del mondo delle scommesse online dopo il blackout legato al Coronavirus, è coinciso con l’acquisizione, nel paniere dei propri partner, di due nuovi provider che, nel settore, non hanno bisogno di presentazioni.

L’ultimo, in ordine di tempo, ad aver legato il proprio nome a quello di Pixelo è Habanero, provider conosciuto in tutto il mondo e specializzato nella produzione e distribuzione di Casinò e Slot considerati, dagli addetti ai lavori, tra i migliori nel proprio genere.

A promuovere i giochi targati Habanero sono sia la tecnologia adottata, che rende particolarmente fluidi i flussi e le esperienze di gioco sia su dispositivi iOS che Android, che la grafica, accattivante al punto da strizzare l’occhio non solo ai giocatori più giovani ma anche a quelli con qualche anno in più.

Colpo di fulmine dell’estate 2020 è stato anche quello che ha legato l’azienda Pixelo ad un altro esclusivo provider, Spinmatic, che ha legato il suo nome alla piattaforma Pixelo per proporre l’intera suite delle sue Slot.

Spinmatic è una delle più dinamiche realtà che produce giochi online: dal binomio composto dalle due eccellenze del settore gaming si punta a regalare esperienze di gioco virtuale sempre più reali e soprattutto a zero rischi per gli utenti.

Intanto, con la fine dei principali tornei sportivi di squadra, ripresi a singhiozzo in tutto il mondo a partire dal mese di maggio, è possibile tracciare un primo bilancio di una stagione condizionata inevitabilmente dal lockdown e dallo stop imposto agli eventi sportivi e alle scommesse.

«La ripresa ha portato in tempi rapidi ad un allineamento dei flussi di scommesse rispetto al periodo pr Covid – evidenzia Lucio Pellecchia, amministratore di Pixelo – . Nell’ultimo mese in particolare, quando abbiamo assistito ad una mole di eventi a cadenza quotidiana, si è registrato quasi un record nella raccolta, un trend che fa ben sperare per il futuro e per il quale faremo in modo di assicurare un adeguato standard qualitativo ai partner che hanno scelto il nostro brand».